Domenica 1 settembre 2019 sul palco del Firenze Comics arriva l’imperdibile show della Tv dei ragazzi con Bim Bum Bam e i suoi pupazzi Uan & Four

www.firenzecomics.it
info mail firenzecomics@gmail.com

Il Gruppo 80 nacque nel 1979 da un’idea di Kitty Perria ed Enrico Valenti. Kitty si era formata artisticamente con Federico Caldura e Maria Perego, i creatori di Topo Gigio. Enrico, che negli anni ‘70 si proponeva come fotografo alle compagnie burattinesche del tempo (Ferrari e Maletti) venne in contatto col Teatro del Buratto con il quale cominciò a collaborare nel 1977 come animatore e scenografo; in quella compagnia militava, dai primi anni ’70, anche Kitty. Quando non erano impegnati col Teatro del Buratto i due si ritrovavano per sperimentare nuove creazioni,ricercando un nuovo stile che si allontanasse sia da quello di Caldura e della Perego sia da quello del Buratto. La voglia di fare nuove esperienze, fece sì che Perria e Valenti uscissero dal Buratto e cominciassero a lavorare per le prime televisioni private con il nome di Gruppo 80. Nel programma La Bustarella, una specie di gioco a squadre erotico-ruspante che andava in onda su Antenna 3, presentarono una donnina fatta in resina neoprenica che oltre a cantare alcune canzoni di Marilyn Monroe si esibiva in uno spogliarello, parodiando così quelli delle partecipanti. Parteciparono poi ad una trasmissione per bambini su Telereporter, I Gialli in Città i cui protagonisti principali erano due topini detective: Giacomo e la sua segretaria Biciola. Per alcune voci dei pupazzi esordì un giovane Marco Columbro. Nel 1981 cominciarono a lavorare per la neo-nata Canale 5:
il primo pupazzo, commissionatogli da Silvio Berlusconi in persona, fu Five, un draghetto che ricalcarono dallo stemma della famiglia Visconti e che divenne mascotte dell’emittente e che fu doppiato da Marco Columbro, chiamato al provino grazie al Gruppo80. Due anni dopo per la nuova emittente Italia1 crearono Uan, il famoso cane rosa che divenne presentatore insieme ai suoi colleghi umani Paolo Bonolis e Licia Colò (quest’ultima
successivamente sostituita da Manuela Blanchard) di Bim Bum Bam, un programma contenitore della nuova fascia ragazzi Fininvest cheportò alla vittoria del Telegatto.
Ormai la strada era presa e il Gruppo ’80 continuò a produrre pupazzi per molte trasmissione televisive, progetti editoriali e telepromozioni, tanto che molti di questi personaggi animati sono rimasti indelebilmente
nei ricordi di più generazioni: l’orso Four di Ciao Ciao (Rete4), Vitamina di Caffelatte (Italia1), l’alieno Frittella e il robot Mic Mac di Super7 (Italia7), il Telegattone di SuperClassificaShow (Canale5), il pinguino Quiproquò di Sabato Al Circo (Canale5), Ullallà e Baccellina di Passaparola (quiz di Canale5 con Gerry Scotti), i personaggi delle Fiabe Dami dei Libri in TV, l’elefantino Cirillo dei fascicoli Gioca e Suona con Cristina D’Avena e tantissimi altri.I pupazzi del Gruppo80 conquistarono anche una bella fetta di mercato internazionale in Europa dalla fine degli anni ’80 presso altre emittenti del circuito Mediaset: il topo Bino e la gattina Lucy conduttori di Bim Bam Bino, contenitore per ragazzi in onda su TELE5, il pipistrello Vampy su RTL2 e il leone Wollo su SAT1 in Germania, la scimmietta Moki in onda nelle tv spagnole. Infine pupazzi, scenografie e costumi di scena prodotti dal Gruppo80 sono entrati anche nel mondo delle reti satellitari della RAI su RAI  SAT RAGAZZI e nella trasmissione di Rai3 La Melevisione. Il Gruppo80 ha rappresentato nel corso del tempo la fusione di molti talenti
creativi permettendo così la realizzazione e l’animazione di pupazzi, la stesura delle sceneggiature, la regia, la selezione delle voci, la scrittura dei testi, la direzione artistica e la produzione sino a formare un prodotto
unico per fantasia ed originalità.